Biografia

Federico Pulina è un pianista, camerista e didatta italiano con base a Lucerna.

Inizia lo studio del pianoforte alletà di cinque anni nella piccola Scuola Civica di Musica di Ploaghe, suo paese dorigine. Prosegue i suoi studi nella classe del M° Anna Revel al Conservatorio Luigi Canepa” di Sassari laureandosi nellautunno del 2014 col massimo dei voti e lode. Successivamente continua il suo percorso a Piacenza sotto la guida del M° Davide Cabassi ottenendo nel 2019 il diploma accademico di secondo livello col massimo dei voti, lode e menzione. In ambito cameristico ha studiato con Marco Decimo, Luca Moretti e Marco Rogliano. Attualmente frequenta il Master Solo Performance presso l’Hochschule di Lucerna nella classe del M° Konstantin Lifschitz.

Nel 2011 ha esordito insieme all’orchestra Marija Judina al Teatro Storchi di Modena e al Teatro Verdi di Sassari eseguendo il Concerto KV 488 di Mozart sotto la guida del M° Giovanni Paganelli. Nello stesso anno è invitato al concerto inaugurale del prestigioso palazzo Giordano a Sassari. Da allora è spesso invitato in qualità di solista e camerista in prestigiose rassegne di musica in Italia e all’estero. Tra queste le stagioni dell’Università Bocconi di Milano, Accademia di Musica Statale bielorussa di Minsk, Primavera di Baggio e Kawai a Ledro, Hirzenberg Festival.

L’amore per il repertorio cameristico e l’amicizia con Alice Boiardi ed Irene Barbieri contribuiscono a fondare nel 2018 il Trio Fenice, formazione con la quale è tuttora in attività.

Da sinistra: Alice, Federico ed Irene

Ha vinto numerosi premi in concorsi internazionali. Tra i più recenti, il primo premio al  Luigi Nono International Music Competition e il primo premio al concorso dedicato alla memoria del duo Giangrandi Eggman. Selezionato tra i finalisti del concorso AEVEA Piano Prize, ha registrato lintegrale degli studi di F. Chopin nella sala Maffeiana di Verona.

Sala Maffeiana, registrazione studi di Chopin in corso…

Nell’agosto del 2020 è selezionato dall’accademia dei cameristi di Bari e verrà inserito nelle future programmazioni concertistiche dell’accademia. Nello stesso mese è invitato quale unico allievo italiano a seguire i corsi estivi della fondazione Theo e Petra Lieven a Vienna incontrando maestri come Jean-Marc Luisada, Alon Goldstein, Jura Margulis, Claudio Martínez Mehner, Ferenc Rados e Rita Wagner.

Nel Giugno 2021 ha debuttato presso la sala concerti del KKL di Lucerna col concerto di G. Ligeti accompagnato dalla Luzerner Sinfonieorchester sotto la direzione di James Gaffigan. Il mese successivo è risultato vincitore del Premio Roscini – Padalino, fondazione Brunello e Federica Cucinelli.

Nel Settembre 2021 è uscita la sua prima incisione in studio per l’etichetta DaVinci Publishing con l’Op. 25 di Chopin e il primo libro degli studi di G. Ligeti.

Un giovane Federico cerca la concentrazione

I suoi studi sono sostenuti dalla Silvia und Kurt Huser-Oesch Stiftung. Dal giugno 2020 è direttore artistico delle stagioni musicali del Klanghotel Bergsonne, un progetto nato nella Svizzera centrale per aiutare gli studenti dellHochschule di Lucerna in seguito alla pandemia del Coronavirus.

Federico è docente di pianoforte presso la scuola di musica di Kilchberg-Rüschlikon.